Valenza, Casa e Ospedale di Comunità: un polo per le politiche sociali

Pubblicità
Condividi con
Tempo di lettura:1 Minuti, 0 Secondi

Apertura del cantiere e avvio dei lavori entro la fine di maggio. Conclusione dell’opera entro il primo trimestre del 2026. Scadenza obbligata perché è finanziata con fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Su un’area lungo Circonvallazione Ovest di circa 8.700 metri quadrati, di proprietà comunale e concessa all’Asl in diritto di superficie, sorgerà il complesso che ospiterà la Casa di Comunità e l’Ospedale di comunità della città di Valenza, riunite in un unico contenitore con ’investimento complessivo è di quasi cinque milioni e mezzo di euro .

Pubblicità

I dati sono stati forniti giovedì mattina al Centro comunale di cultura presenti l’assessore regionale alla sanità Luigi Icardi, il direttore generale dell’Asl Al, Luigi Vercellino, il sindaco di Valenza, Maurizio Oddone e l’assessore valenzano alle politiche sociali Rossella Gatti. Ed è stata proprio l’assessore Gatti a volere fortemente la presenza in un solo contenitore dell’Ospedale di Comunità e della Casa di Comunità, situazione unica in tutto il Piemonte in una struttura di nuova costruzione, come ha evidenziato Icardi. La struttura è, oltre tutto, destinata ad accorpare nello stesso luogo lungodegenza, Cas e politiche sociali a dimostrazione dell’importanza con cui a Valenza queste tematiche vengono seguite.

.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri Whatsapp
1
Chat con IlGiornalediValenza
Benvenuto. Inizia la chat con IlGiornalediValenza