Pallavolo, nuovo allenamento congiunto Bollente aspettando Valenza e il campionato

Pubblicità
Condividi con
Tempo di lettura:2 Minuti, 0 Secondi

PULISERVICE ACQUA SAN BERNARDO CUNEO – NEGRINI CTE ACQUI TERME 3-0 (2-0)
(25/16, 25/15, 25/21)(26/24, 15/9)

Pubblicità

Dopo aver ospitato i cuneesi della Puliservice Acqua San Bernardo (serie
A2) due settimane fa a Valenza, gli acquesi della Negrini CTE ricambiano
la visita disputato un altro allenamento congiunto nella splendida
cornice del Palazzetto dello sport di Cuneo, impianto con più di 4000
posti a sedere. L’assenza di Martino e Graziani dà l’opportunità a coach
Rizzo di testare altre soluzioni e di avere spunti su cui lavorare. Il
risultato è il medesimo dell’andata, ma a parti inverse. Cinque tempi di
gioco disputati: i primi due e l’ultimo sono netti, mentre il terzo e
quarto più equilibrati.
In avvio, dopo un doppio scambio iniziale il match vira subito in favore
dei locali che in poco tempo iniziano già a prendere le distanze (11/3).
I termali cercano di rispondere, tuttavia, complici anche diversi errori
e un gap ampio, la situazione rimane netta a favore dei locali che
chiudono a +9. Nella seconda frazione, dopo un botta e risposta iniziale
e un buon inseguimento iniziale, i ragazzi di Acqui Terme vengono
tramortiti da un break micidiale del danese Jensen che piazza cinque ace
consecutivi, allungando il vantaggio locale da 11/7 a 19/7. Dopo aver
mancato due setball e un colpo di Bettucchi, Cuneo chiude con un punto
di vantaggio in più rispetto al set precedente. Nella terza fase di
gioco, dopo ancora una fase di predominio locale, i termali ci credono e
Morcho dalla battuta, guida un break di cinque punti, con marcature di
Esposito e Stamegna, fallendo poi il colpo del sorpasso. Dopo aver
mantenuto l’inseguimento ancora per due scambi, è ancora la Puliservice
San Bernardo a chiudere (25/21). La quarta frazione è più equilibrata:
dopo un inizio che vede i cuneesi in avanti, Stamegna ed Esposito
rimettono la situazione in equilibrio. Acqui continua a rimanere
agganciata, mantenendosi a distanza ravvicinata, ritrovando nuovamente
la parità a due punti dalla chiusura con Bettucchi e un muro di
Esposito. Dopo ancora un botta e risposta, i cuneesi chiudono ai
vantaggi. Il set finale è nuovamente dominato dai locali che, nonostante
qualche errore sul finale, chiudono a +6.

“Nonostante il rammarico per le assenze di Martino e Graziani, e Cester
con qualche problema – commenta coach Rizzo a fine test – torniamo a
casa contenti perché si è vista una squadra che ha provato a reagire,
anche con giocatori fuori ruolo. Si sono visti spunti sia dal punto di
vista caratteriale che tecnico”

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri Whatsapp
1
Chat con IlGiornalediValenza
Benvenuto. Inizia la chat con IlGiornalediValenza