Sabato con Genius Loci le nuove sfide del Teatro Sociale

Visite: 66
0 0
Pubblicità
Condividi con
Tempo di lettura:2 Minuti, 31 Secondi

Apre Genius Loci, una rassegna primaverile dedicata alle compagnie del territorio alessandrino.

Pubblicità

E si inaugura con una serata composita dove altri linguaggi si intrecciano a quelli del teatro aprendo ad una nuova interessante dimensione del Sociale di Valenza.

La piece in scena è quella  di una compagnia composta da professionisti che si misura con il testo delicato ed intenso della giovane drammaturga Allegra de Mandato: “il momento migliore, il momento peggiore” è in programma sabato  6 aprile (ore 21) regalando al pubblico le vicende di una

 coppia che scena dopo scena, si racconta  nel suo incedere attraverso gli anni. Saranno on stage tra attori dalla solidissima esperienza Daniela Tusa (insegnante del corso teatrale per adulti che si tiene al Sociale), Emanuele Arrigazzi e Fabio Martinello con gli 

interventi musicali di Stefano Deagatone al sax.

Nell’accogliente foyer del teatro, a ongresso libero e gratuito,  già dalle 17 ecco aprirsi la mostra “Les Paradis Artificiels – Un Viaggio Multidimensionale nell’Arte Contemporanea” che avrà come sottotitolo: “Sogni, istruzioni astrologiche, identità celate, figure femminee di pantheon segreti, labirinti tridimensionali che non hanno uscita” 

Lo sguardo affascinante e profondo si concentra sul lavoro di tre artisti contemporanei: Shana Boetto, Milos Defilippi, Daniela Cecere.Ognuno di loro porta con sé una visione unica e innovativa dell’arte, spaziando dall’analisi dell’inconscio e dei tabù collettivi, all’esplorazione delle infinite potenzialità umane unite al misticismo e all’esoterismo. Attraverso fotografia, pittura, scultura e altre forme d’arte si offre una riflessione intima sul significato dell’esistenza e sull’intricato mistero della realtà.
“Le opere  – spiegano i curatori  ed artisti di “Les Paradis Artificiels – Un Viaggio Multidimensionale nell’Arte Contemporanea” –  si intrecciano in un collage di concetti e emozioni, invitando il pubblico a esplorare mondi interiori e esteriori, stimolando la creatività e l’invenzione. Con un perfetto equilibrio tra esaltazione e disperazione per un futuro sempre più presente, questa mostra promette un’esperienza coinvolgente e indimenticabile, in cui il visitatore è invitato a guardarsi dentro e a confrontarsi con le proprie scorie emotive, in un viaggio che si snoda attraverso l’intimità, il fallimento e l’evoluzione dell’essere umano.
Shana Boetto nasce e cresce nel Monferrato nel 1993, Milos Defilippi nasce a Trino Vercellese nel 1990, Daniela Cecere nasce in Romania nel 1993 e nel maggio del 1998 viene adottata da una famiglia italiana e attualmente risiede a Serralunga di Crea-

Il cammino di Genius Luci prosegue  sabato 13 aprile (ore 21) con una consolidata compagnia alessandrina da molti anni attiva con vari progetti quale Gli Illegali, questa volta al debutto con la propria rilettura de La bottega del Caffè di goldoniana memoria per la rielaborazione drammaturgica di Massimo Brioschi.

Ingresso libero alla mostra

Il biglietto per accedere agli spettacoli teatrali avrà un costo accessibile di 10 euro

info e prenotazioni :
dal martedì al venerdì ore 16-19; sabato ore 10-12:30
tel. 0131.920154 – whatsapp: 3240838829 – biglietteria@valenzateatro.it

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Articoli dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours