Rifiuti, ottimi risultati per la raccolta abiti usati

Visite: 275
0 0
Pubblicità
Condividi con
Tempo di lettura:1 Minuti, 18 Secondi

Si usa dire che chi ben comincia è a metà dell’opera, ottimi risultati a distanza di solo due mesi nell’ambito della raccolta abiti usati da parte della Società di Igiene Ambientale A.M.V. gestita dall’amministratore unico Annamaria Ferrando, che seguendo l’indirizzo politico dell’amministrazione comunale capeggiata dal Sindaco Oddone, ha portato a termine un obiettivo che le era stato assegnato, il riordino ed il ripristino legale dei cassonetti per la raccolta abiti usati sul territorio comunale. Dichiara la Ferrando: “La finalità dell’Amministrazione comunale nei rapporti con A,M.V. è sempre stata quella di garantire al cittadino ottimi servizi nell’ambito della gestione di raccolta differenziata, e una delle problematiche riscontrate fin dall’inizio della mia presa in carico è stata quella della gestione non uniforme e soprattutto non legale della raccolta di abiti usati, situazione molto diffusa anche in altre realtà, per la quale il Sindaco aveva chiesto specifici interventi; preziosa è stata la collaborazione con la Polizia Locale di Valenza che ha provveduto, dopo una lunga indagine, ad individuare società che sul territorio comunale effettuavano la raccolta di abiti usati tramite cassonetti posizionati abusivamente, percependo pertanto guadagni a danno dei cittadini valenzani; i contenitori abusivi sono stati sostituiti da nuovi contenitori ripristinando un servizio legale e consentendo in solo due mesi una raccolta di circa 11.000 chili di materiale, pari ad un risparmio in termini di consumo di gasolio, viaggi e costi di smaltimento di circa €. 2.500”.
Resta sempre invariata all’interno dell’ area ecologica di Valenza la raccolta abiti per la Cooperativa SIE che si occupa degli indigenti.

Pubblicità
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Articoli dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours