Confartigianato Imprese Alessandria, un anno a difesa del Valore Artigiano

Visite: 107
0 0
Pubblicità
Condividi con
Tempo di lettura:3 Minuti, 0 Secondi

Il 2023 è stato un anno di attività intensa a tutti i livelli per Confartigianato
Imprese Alessandria. L’organizzazione professionale di categoria è stata
particolarmente impegnata, sia a livello istituzionale, sia a livello di
iniziative sul territorio nel ribadire il ‘Valore Artigiano’
Il Valore Artigiano è fondamentale perché la qualità delle piccole aziende
manifatturiere italiane è riconosciuta a livello mondiale, ma non ancora
viene percepita consapevolmente dai giovani e dalla collettività, i quali
tendono a privilegiare una produzione standardizzata, che viene invece
pubblicizzata come se fosse fatta su misura – commenta il Presidente
Adelio Giorgio Ferrari – Non a caso alcune grandi aziende manifatturiere
parlano di ‘artigianalità’ riferendosi ai loro prodotti, ma la produzione in
piccole serie, su misura, presuppone anche la presenza di altri contenuti,
che trascendono il prodotto i se, quali il territorio, la conoscenza
tramandata da generazioni, il contesto sociale in cui vive ed opera
l’artigiano, tutti aspetti non contenuti nel prodotto industriale. Inoltre,
l’artigiano produce ‘PIL sociale’ in quanto è presidio per il territorio,
garantisce il mantenimento di una ricchezza diffusa, della vitalità di centri
storici, argina e contrasta il fenomeno della delocalizzazione.”
In quest’ottica è proseguito, il progetto ‘Te la Racconto Io….’ che ha
interessato tutti i centri zona della provincia di Alessandria ed il
capoluogo, con l’obiettivo di far riscoprire, anche attraverso il digitale, la
vitalità del territorio, rendendolo non solo più attrattivo per visitatori e
turisti, ma anche per valorizzarne il suo tessuto sociale e le imprese in esso
insediate.
Il tutto avendo ben presente la fase di transizione di un tessuto
imprenditoriale in profonda trasformazione per le imprese artigiane “che
dovranno porre in essere decisioni strategiche, da cui dipenderà il loro
futuro nei prossimi 5 anni, in quanto i cicli di vita dei prodotti,
temporalmente ridotti rispetto al passato, la digitalizzazione e la
transizione energetica, impongono di ripensare il modo di approcciarsi al
mercato, attraverso una profonda analisi dei punti di forza dei propri

Pubblicità

prodotti e dell’opportunità di esplorare nuovi mercati” aggiunge il
Presidente di Confartigianato Imprese Alessandria.
Si tratta di uno scenario che incontra tuttavia due evidenti ostacoli:
da un lato la ritrosia di molti imprenditori artigiani di ‘rimettersi in gioco ’,
vuoi per l’età media elevata, vuoi per l’illusione che gli schemi vincenti
utilizzati in passato per superare i momenti di crisi varranno ancora per
risolvere le complessità del futuro;
dall’altro le difficoltà crescenti di acquisire manodopera, sia qualificata con
proprie competenze, sia da qualificare, indispensabile per garantire il
percorso di trasformazione che è già in atto. E la formazione è uno snodo
cruciale perché preparare un operaio specializzato rappresenta per
un’azienda un grosso investimento, che si articola in un percorso di
apprendimento di almeno 5 anni e postula un impegno, per chi lo
intraprende, non solo fisico, ma anche intellettivo.
Altro punto importante che l’associazione di categoria persegue a tutti i
livelli è quello della sostenibilità ambientale “insita nel Dna delle piccole e
medie imprese italiane, leader mondiali nel riciclo, riuso, Anche in
provincia di Alessandria abbiamo imprese che si occupano di ricerca di
nuove tecnologie, finalizzate ad ottimizzare il ciclo di recupero dei rifiuti
speciali ed assimilati da reimmettere nel ciclo produttivo
Sul 2024 Adelio Giorgio Ferrari individua una priorità assolta “Sarà l’anno
in cui l’Italia, nonostante la situazione internazionale non facile, dovrà
sforzarsi di mantenere il suo ruolo di primario Paese manifatturiero, che si
basa soprattutto sulla vitalità ed eterogeneità del tessuto imprenditoriale
italiano, costituito da piccole e medie imprese, le quali non devono
puntare sulla crescita dimensionale per vincere la sfida che gli si pone
innanzi, ma preservare flessibilità e capacità di innovare insite nel proprio
D.n.a. Per questo è ancora più fondamentale che gli imprenditori artigiani
acquisiscano pienamente consapevolezza del ruolo strategico che hanno
nel nostro paese, imparando velocemente a competere sui mercati
internazionali, ora anche alla loro portata, grazie alla digitalizzazione.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Condividi con

Ti potrebbero interessare

Articoli dello stesso autore

+ There are no comments

Add yours